×
Profilo:   
Settore:   
Zone:   
Progetto
    
×
NOTE
(Solo tu potrai leggere queste note)

Il blog di CercoSocio

B&B: quanto si guadagna, quanto costa, autorizzazioni, aprire in franchising

di Staff CercoSocio.it

B&B: quanto si guadagna, quanto costa, autorizzazioni, aprire in franchising

Cerchi un socio operativo o un finanziatore per la tua attività? Cercalo su CercoSocio.it!

[VAI ALLA HOME DI CERCOSOCIO.IT]

Negli ultimi anni, una delle strutture ricettive maggiormente scelta e apprezzata dai turisti e da chi si sposta spesso per lavoro, e quindi ha necessità di pernottare per poche notti, è il B&B.  Una soluzione in grado di fornire sistemazioni a prezzi contenuti con tutti i comfort, la giusta pulizia, un arredamento ben curato e spazi ben studiati per soddisfare al meglio le esigenze di tutte le tipologie di viaggiatori.

Per questo molti si chiedono se vale la pena aprirne uno. E tu cosa ne pensi? Ti è mai balenata l’idea di intraprendere questa attività? Crearti una fonte di guadagno alternativa rispetto al tuo lavoro tradizionale sfruttando qualche spazio della tua casa?

Bene, mettiti comodo e continua nella lettura. Ti spiegherò come fare, quali sono i costi da sostenere, le autorizzazioni che ci vogliono e quali possono essere i margini di guadagno di un’attività del genere.

Piattaforma per cercare un socio

Prima di illustrarti nel dettaglio quali sono i passaggi da compiere e le azioni da intraprendere per avviare un’attività di questo tipo, voglio portare alla tua attenzione la possibilità di valutare anche l’idea di trovare un partner in affari per aprire il tuo bed and breakfast. In che maniera? Usando le funzionalità di CercoSocio.it, la piattaforma di intermediazione, unica nel suo genere, rivolta a tutti coloro che intendono trovare la persona giusta in affari per lanciare un nuovo progetto imprenditoriale.

Si tratta di una piattaforma con una schermata chiara, completa e semplice da consultare. Per usufruire di tutte le funzionalità  del servizio, è indispensabile fare una registrazione in cui ti verrà chiesto di spiegare nel migliore dei modi la proposta imprenditoriale che intendi sviluppare e, contemporaneamente, la tipologia di socio che intendi trovare per il tuo business. Conclusa la fase di registrazione, puoi iniziare a consultare le schede degli altri iscritti al portale, conoscere le loro competenze e abilità, capacità professionali e i loro traguardi per il futuro.

In seguito,  se ti accorgi che un iscritto possiede le qualità e le caratteristiche del potenziale socio che stai cercando, puoi metterti in contatto con lui mediante un messaggio privato. Per conoscere più facilmente tutte le funzioni e gli aspetti offerti dal servizio ti consiglio di visitare il sito www.cercosocio.it.

Requisiti, costi e quanto si guadagna

Passiamo adesso ad analizzare in maniera adeguata qual è l’iter burocratico da seguire per aprire un b&b e far si che il tutto sia svolto in maniera corretta. La prima cosa da fare è conoscere bene la normativa regionale in vigore, che cambia da regione a regione. Dopodiché è necessario presentare la SCIA al Comune di appartenenza con tutta la documentazione richiesta. Entro 60 giorni, l’ufficio di competenza attesta se la documentazione è regolare e quindi comunica al titolare dell’impresa se potrà iniziare la sua attività; in caso contrario, ha 30 giorni di tempo per regolarizzare le anomalie.

Altra considerazione da fare, è che non devi necessariamente aprire una partita iva. Questo requisito può essere soddisfatto, quando l’attività è svolta nella propria abitazione di residenza in maniera occasionale, dedicando alcune stanze con correlativi servizi igienici, all’ospitalità dei turisti. In questa situazione, l’attività ha carattere saltuario e di norma prevede un periodo di chiusura di circa 90 giorni all’anno. Viceversa, se l’attività viene svolta in maniera continua tutto l’anno si è obbligati ad aprire una partita IVA nonché registrarsi al registro delle Imprese e regolarizzare la propria posizione contributiva all’INPS e all’INAIL. Altro elemento importante è che non è richiesta nessun tipo di licenza per aprire un B&B.

Veniamo adesso a spiegare quali sono, in linea generale, i requisiti minimi che devono avere le camere adibite all’accoglienza dei turisti: le camere singole devono avere una superficie minima di 9 mq; mentre, le camere doppie almeno 14 mq. Gli impianti (elettrico, gas e riscaldamento) devono rispettare le norme di sicurezza e sanitarie. La pulizia delle stanze deve essere fatta ogni giorno e il cambio della biancheria da letto e da bagno può essere fatta 2 volte a settimana e, comunque, necessariamente ad ogni cambio di ospite.

Un occhio particolare va poi alla fornitura della prima colazione e al suo servizio. Quindi, occorre essere in possesso dei certificati HCCP e SAB per la manipolazione dei cibi.

In sintesi si può intuire che, non è necessario possedere nessun requisito particolare per aprire un b&b, anche se la professionalità e la cordialità non devono mai mancare in un’attività del genere nonché una forte predisposizione al contatto con il pubblico e buone doti e  capacità organizzative.

Giunti a questo punto, la domanda nasce spontanea: Ma quanto guadagna e quanto costa aprire un b&b?

In linea di massima, la spesa si aggira intorno ai 30.000-40.000 euro, calcolando i piccoli lavori di ristrutturazione, l’arredo e l’allestimento delle stanze, dei bagni e degli spazi comuni nonché i costi iniziali di apertura attività. Per quanto riguarda i guadagni, questo dipenderà da diversi fattori: in primis, la posizione dell’attività, il ventaglio dei servizi offerti ai clienti, le comodità e la qualità del cibo. E’ importante, quindi, adottare strategie di marketing innovative e originali per distinguerti dalla concorrenza. Solo in questo modo si potrà raggiungere il successo e far crescere l’attività nel modo giusto ottenendo guadagni certi e continui.

Formula franchising

Non dimentichiamo, infine, la possibilità di aprire un b&b in franchising, una possibilità assolutamente da non trascurare grazie ai notevoli vantaggi che questa scelta offre, in particolare per chi è alle prime armi e desidera abbattere i costi iniziali e affidarsi ad un marchio già affermato sul mercato.

Giusto per citare un paio di nomi ai cui affiliarsi, segnalo:  Gatto Bianco Guest House, Le Case Incantate, La Chance Boutique Bed&Breakfast etc.

Infine, un’altra soluzione che potresti intraprendere, se la tua ambizione è quella di aprire un’attività autonoma senza doverti vincolare ad un contratto di franchising, è quella di trovare una persona affidabile disposta ad investire del denaro e iniziare una partnership per aprire un bed and breakfast. Come fare? Puoi affidarti alla piattaforma di CercoSocio.it, il primo sistema in grado di aiutarti a trovare il socio ideale con cui iniziare a fare impresa insieme. Fai la scelta giusta e più conveniente per te!

Cerchi un socio operativo o un finanziatore per la tua attività? Cercalo su CercoSocio.it!

[VAI ALLA HOME DI CERCOSOCIO.IT]
Pubblicato il 13-04-2021



Commenti (0)

Scrivi un commento

Scrivi un commento